Valvola EGR

By | January 20, 2020

Qualsiasi autoveicolo in funzione rilascia diversi gas inquinanti con idrocarburi e ossidi di carbonio, dove il controllo ricade direttamente sul catalizzatore di ossidazione, ma la valvola EGR è quella che ha la capacità di registrare e controllare il livello di ossidazione dell’azoto.

Per diversi anni, come nei ‘60 negli Stati Uniti e nei ‘90 in Europa, è stato necessario promuovere politiche e misure antinquinamento che aiutino a proteggere l’ambiente. Per questo motivo, è stato deciso di installare nei veicoli un sistema che fa ricircolare i gas di scarico, che conosciamo come valvola EGR.

Gli acronimi danno un significato alla funzione di questa valvola di ricircolo dei gas di scarico. Attualmente, queste valvole sono integrate in qualsiasi veicolo con un motore diesel e ultimamente è diventato comune trovarle in veicoli che funzionano a benzina.

Questo pezzo si trova tra il collettore di aspirazione e lo scarico dove funge da comunicatore, consentendo così ai gas di scarico di ritornare nella camera di combustione attraverso il collettore di aspirazione per bruciare nuovamente. Questo processo produce una diminuzione della temperatura di combustione, che provoca direttamente la riduzione dell’ossido di azoto emesso e espulso.

Si può dire che, di regola, la valvola EGR si apre con bassi livelli di carico dell’acceleratore, a bassi regimi del motore e quando il motore è caldo. Di solito non agisce al freddo quando il motore ha bisogno di più potenza poiché il suo funzionamento ne causa una leggera perdita.

I diversi tipi di valvole EGR esistenti funzionano allo stesso modo ma in sistemi diversi. Successivamente, ti lasceremo una breve spiegazione sui tipi di valvole EGR esistenti:

La valvola EGR pneumatica: è stata la prima EGR utilizzata, chiamata pneumatica o meccanica. In essa, c’è una molla responsabile della spinta di una membrana che aprirà o chiuderà la valvola attraverso un’asta con un punzone alla sua estremità per quando riceve abbastanza pressione da un’elettrovalvola, che è controllata dall’unità elettrica della valvola. Il motore attiverà il sistema di depressione e vuoto. Questo, nel caso di automobili che funzionano a benzina, sarà il generatore dal collettore di trasmissione a funzionare. E nel caso dei veicoli diesel, sarà tramite pompe per vuoto. Per migliorare il controllo, alcuni modelli dispongono di potenziometri e sensori di temperatura.

La valvola EGR elettronica: queste valvole sono state realizzate a causa della necessità di avere un migliore controllo e una maggiore azione contro i gas di combustione emessi. Non funzionano come nel caso precedente con le pompe per vuoto, ma con sistemi simili alle pompe elettroniche dei motori diesel a iniezione diretta, che funzionano autonomamente.

Queste valvole hanno una bobina del motore che riceve la corrente dall’unità di controllo del motore, aprendo e chiudendo il passaggio ai gas che devono essere fatti circolare. Portano sensori e potenziometri integrati che verificano se il movimento avviene nel modo desiderato. Con le modifiche alle normative, ora è diventato obbligatorio trovare un’anticipazione nel cruscotto dell’auto che può informarci su possibili malfunzionamenti del sistema EGR.

In categoria: